Appendere il fischio al chiodo/Hang the whistle

Domani alle prime luci dell'alba ci sarà il debutto della nazionale di Pallacanestro maschile alle Olimpiadi di Tokyo e, come ormai sto valutando da tempo, sto prendendo la decisione di dare l'addio definitivo alla maglia ed al fischio da UdC.

È trascorso oltre un anno da quando mi sono seduta l'ultima volta ad un tavolo a bordo campo per una partita e circa 20 da quando mi ci sono seduta per la prima volta, e devo dire che soddisfazioni ne ho avute e che adesso è giusto lasciare spazio ai giovani.

Ma... Forse vi state chiedendo di cosa sto parlando... Di Pallacanestro e del mio ruolo di cronometrista, segnapunti, ventriquattrosecondista o, in tre parole, Ufficiale di Campo.

Fino alle superiori giocavo a Pallacanestro, ruolo... Centropanchina! Poi, un'amica, mi ha proposto di passare a fare l'ufficiale di campo ed ho accettato!

La mia prima partita è stata in un campionato di amatori, tanti errori e difficoltà, ma niente di grave per fortuna. Poi il corso presso la FIP, con tesseramento ufficiale per seguire i campionati juniores e seniores.

All'epoca a Siena la pallacanestro giovanile era ad alti livelli e le partite erano impegnative ma molto divertenti.

Il mio passato da cestista mi ha aiutato molto e sono riuscita a passare rapidamente dai campionati provinciali a quelli regionali e nazionali. In Toscana la pallacanestro aveva squadre importanti e ricordo ancora una delle mie prime partite trasmesse in TV.

FB_IMG_1627140505729.jpg

Livorno-Varese campionato di A2 maschile con vittoria decisa all'ultimo secondo.

Per non parlare poi delle partite di Eurolega. Che emozione la partita a Siena contro il Panatinaikos. Palasport pieno e gioco di alto livello. Peccato la sconfitta della squadra senese... Se avesse vinto sarebbe andata alle final four!

FB_IMG_1627140463946.jpg

Partita di Eurolega presso il Palaestra a Siena

Non vorrei vantarmi dicendo che ero brava, ho avuto la fortuna di trovarmi nel posto giusto al momento giusto. Fare molte partite di buon livello mi ha aiutato a mettermi in evidenza e a permettermi di andare a Torino nel 2012 per le final four di Coppa Italia e, successivamente, di essere il cronometrista della finale scudetto che ha eletto Siena campione d'Italia.

IMG_20210724_173043.jpg

Pass della Final four di Coppa Italia

FB_IMG_1627140486433.jpg

Finale scudetto

Che dire... Soddisfazioni ne ho avute molte, anche riconoscimenti. Ho scelto di dedicare quasi tutti i miei fine settimana ad una passione che solo il Covid e mio figlio hanno in parte sopito
Si... Mio figlio... Un anno ferma per la gravidanza mi ha fatto perdere quella prontezza e l'attenzione che è richiesta sul campo. Se poi aggiungiamo il Covid... Posso dire che da settembre tornerò padrona dei miei weekend e lascerò definitivamente il fischio.

Mi dispiace soprattutto per le amicizie fatte, ma è faticoso abbandonare la famiglia per qualcosa che non ti fa più battere il cuore e ti fa sognare con emozione la palla a due iniziale.

In questi anni sono cambiate le maglie, le regole e, purtroppo, anche la qualità delle squadre. Il potere e il denaro hanno distrutto la squadra cittadina che mi ha permesso di essere protagonista di molte vittorie. Gli sponsor non ci sono più, le spese sono sempre maggiori e le strutture sempre più vecchie. Altri sport come la pallavolo o la pallamano hanno sostituito il basket sul parquet del Palaestra.

Ed il mio fedele Fox 40, fischio compagno di mille gare, smetterà di emettere il suo suono caratteristico per sempre.

Anche se non sarò più in prima fila, spero di riuscire nuovamente a godere di gare e campionati in televisione.

Tutte le immagini provengono dal mio profilo Facebook

🏀🇬🇧Automatic English translation🇬🇧🏀

Tomorrow at the crack of dawn there will be the debut of the national men's basketball team at the Tokyo Olympics and, as I have been considering for some time now, I am making the decision to say goodbye to the UdC jersey and the whistle.

It's been more than a year since I last sat at a table on the sidelines for a game and about 20 since I first sat there, and I must say that I have had satisfaction and that now it is right to leave room for young people.

But. You may be wondering what am I talking about? About Basketball and my role as a timekeeper, scorekeeper, twenty-four second baseman, or in three words, Field Official.

Up until high school I played Basketball, role.... Centerback! Then, a friend, suggested I switch to being a Field Officer and I accepted!

My first game was in an amateur championship, many mistakes and difficulties, but nothing serious, fortunately. Then the course at FIP, with official membership to follow the junior and senior championships.

At the time, youth basketball in Siena was at a high level and the games were challenging but very fun.

My basketball background helped me a lot and I was able to move quickly from the provincial to the regional and national championships. In Tuscany basketball had important teams and I still remember one of my first games broadcasted on TV.

Livorno-Varese men's A2 championship with a victory decided at the last second.

Not to mention the Euroleague matches. What an emotion the game in Siena against Panatinaikos. Palasport full and high level game. What a shame that the Siena team lost... If it had won it would have gone to the final four!

Euroleague match at the Palaestra in Siena

I don't want to brag by saying that I was good, I was lucky enough to be in the right place at the right time. Playing a lot of good games helped me to stand out and to allow me to go to Turin in 2012 for the final four of the Italian Cup and, later, to be the timekeeper of the final championship that elected Siena as champion of Italy.

Pass of the Italian Cup Final Four

Schallet Final

What can I say... I've had a lot of satisfaction, even recognition. I've chosen to dedicate almost all my weekends to a passion that only Covid and my son have partially quelled.
Yes... My son... A year off due to pregnancy made me lose the alertness and focus that is required in the field. If we then add the Covid.... I can say that from September I will be back to master of my weekends and leave the whistle for good.

I'm sorry above all for the friendships I made, but it's hard to leave your family for something that doesn't make your heart beat anymore and makes you dream with emotion of the starting two-ball.

In these years the jerseys, the rules and, unfortunately, also the quality of the teams have changed. Power and money have destroyed the city team that allowed me to be the protagonist of many victories. The sponsors are no longer there, the expenses are increasing and the facilities are getting older. Other sports such as volleyball or handball have replaced basketball on the parquet of the Palaestra.

And my faithful Fox 40, whistle companion of a thousand competitions, will stop emitting its characteristic sound forever.

Even though I won't be in the front row anymore, I hope to be able to enjoy games and championships on television again.

All images come from my Facebook profile

H2
H3
H4
3 columns
2 columns
1 column
3 Comments